Circa 300 docenti potrebbero perdere il tempo indeterminato in regione. Altri 750 sarebbero fuori dalle graduatorie a esaurimento. Previti (UIL Scuola FVG): “non potrebbero più avere il ruolo”.

 

Sono oltre un migliaio i diplomati magistrali che “rischiano” il posto in Friuli Venezia Giulia. Lo afferma il segretario regionale della UIL Scuola FVG Ugo Previti richiamandosi all’invito lanciato alla politica dal segretario nazionale della UIL Scuola Pino Turi per trovare una soluzione politica in tempi brevi.

“Ci sono circa 300 docenti che potrebbero perdere il tempo indeterminato e altri 750 che rischiano di perdere l’inserimento nelle Gae, le graduatorie a esaurimento per l’immissione in ruolo”, dettaglia la situazione Previti, accodandosi alla richiesta della UIL nazionale di “affrontare il problema in maniera articolata e non con un provvedimento uguale per tutti. Le situazioni sul territorio sono variegate. Intanto, dove non ci sono controinteressati, si mantengano in servizio i docenti interessati senza adottare nessun provvedimento di licenziamento”.

A livello nazionale la UIL, insieme agli altri sindacati firmatari del contratto, ha chiesto un incontro urgente ai gruppi parlamentari di Camera e Senato.