LA UIL FVG ALLA MANIFESTAZIONE UNITARIA DI TORINO

La UIL del Friuli Venezia Giulia prenderà parte con una sua delegazione alla manifestazione unitaria indetta da CGIL, CISL e UIL sabato 26 giugno in piazza Castello a Torino per chiedere lavoro, coesione e giustizia sociale per l’Italia di domani.

La manifestazione – nella stessa giornata CGIL, CISL e UIL riempiranno anche le piazze di Bari e Firenze – è stata indetta per chiedere la proroga del blocco dei licenziamenti e la riforma delle politiche attive del lavoro. I sindacati sono preoccupati per la ripresa economica che deve trainare la massima coesione sociale e creare lavoro stabile e sicuro, ora che la pandemia sembra aver rallentato la corsa, grazie anche alla campagna vaccinale in corso.

I sindacati chiedono innanzitutto di garantire la proroga del blocco dei licenziamenti almeno fino al 31 ottobre con la Cig Covid gratuita per tutti i settori e di definire una serie di ammortizzatori sociali che colleghino sostegno al reddito e percorsi di politiche attive per favorire adeguamento, competenze e ricollocazione lavorativa dei lavoratori. A preoccupare è l’assenza di adeguate politiche industriali capaci di valorizzare a pieno gli investimenti e i contenuti del PNRR.

La mobilitazione del 26 giugno serve a ribadire le istanze della piattaforma unitaria su lavoro, occupazione, coesione, sviluppo, fisco, pensioni, non autosufficienza, rinnovo dei contratti pubblici e privati, riforma pubblica amministrazione e scuola, della cultura e del turismo.

La UIL del Friuli Venezia Giulia sposa appieno l’iniziativa e raggiungerà Torino con un pullman con i delegati di tutti i territori di Trieste, Gorizia, Udine e Pordenone. Alcune categorie stanno organizzando altri pullman per raggiungere la manifestazione.

Leggi tutte le rivendicazioni nel volantino allegato qui.