Monfalcone, 04 giugno 2021
COMUNICATO STAMPA

Nell’ambito della vertenza che la UIL FPL ha intrapreso nei confronti di ASUGI partita con lo stato di agitazione indetto in data 11.05.2021, oggi 04.06.2021 alle ore 16.30 siamo stati convocati dal prefetto di Gorizia per un confronto con i vertici aziendali e le relative procedure di raffreddamento fra le parti. In relazione all’incontro e? previsto un presidio delle lavoratrici e dei lavoratori presso l’Ospedale San Polo di Monfalcone.

Le motivazioni che hanno portato i dipendenti della sanita? giuliano isontina a manifestare sono i seguenti:
– Mancata applicazione del C.C.N.L. 2018, per quanto concerne l’assegnazione degli incarichi funzionali di organizzazione sanitaria, amministrativa e tecnica, con la relativa quota economica prevista per l’Area Giuliana, in considerazione del fatto che la medesima procedura per la parte sanitaria dell’Area Isontina era gia? stata attivata e conclusa nel 2019;

– Mancata applicazione del C.C.N.L. 2018, per quanto concerne l’assegnazione degli incarichi funzionali amministrativi e tecnici, con la relativa quota economica prevista per l’Area Isontina;
– Adeguamento numerico degli incarichi di funzione relativi all’Area Isontina (eliminazione delle doppie funzioni attualmente in essere nell’area Isontina, scorporando gli incarichi di coordinamento dagli incarichi organizzativi andando ad adeguare il rapporto con l’Area Giuliana);

– Adeguamento economico degli incarichi di funzione relativi all’Area Isontina rispetto all’Area Giuliana;
– Utilizzo o pagamento delle ore straordinarie relative all’anno 2020 del personale dell’Area Isontina;

– Utilizzo o pagamento delle ore straordinarie relative all’anno 2020 degli operatori in dimissione;

  • –  Utilizzo o pagamento delle ore straordinarie “congelate” negli anni precedenti;
  • –  Tempi e Modalita? di pagamento (mensile o bimensile) delle ore straordinarie relative all’anno 2021 del personale dell’Area Isontina;
  • –  Riconoscimento e pagamento urgente delle festivita? infrasettimanali dei “turnisti”;
  • –  Predisposizione di un piano di recupero delle ferie 2020, non fruite dal personale a causa dell’emergenza pandemica.
    Nell’ambito della vertenza intrapresa nei confronti di ASUGI oggi prima del presidio si tiene un’assemblea di tutti i dipendenti del comparto nella quale verranno affrontate oltre alle tematiche che hanno portato allo stato di agitazione anche le numerose criticita? che continuano ad emergere, quali ad esempio la carenza di organico nelle diverse strutture aziendali tanto in quelle sanitarie quanto in quelle amministrative e tecniche, temiamo che non siano garantite le ferie estive ad una parte dei lavoratori, chiediamo con urgenza la definizione del piano ferie estive per tutte le realta? in cui non e? stato ancora programmato, garantendone la corretta fruizione nel rispetto dei diritti contrattuali in termini di scelta e durata del periodo. Per poter cosi? dare il necessario recupero psicofisico al personale ormai allo stremo delle forze, provato dalla pandemia e dalla carenza cronica di organico.
    Chiediamo l’immediata applicazione di quanto previsto della legge 27 di riforma che prevede l’autonomia gestionale economica dell’Area Isontina a tutt’oggi disattesa.
    Si proceda inoltre alla completa integrazione nell’Area Giuliana tra sanita? territoriale ed ospedaliera cosi? come previsto da anni dalla precedente riforma.

 

DICIAMO NO:

– a dipartimenti trasversali
– a dirigenti ansiosi di allargare il loro terreno di conquista nell’Area Isontina
– allo scorporo fra l’area ospedaliera e la territoriale dell’Area Isontina
Inoltre abbiamo chiesto un ulteriore incremento delle risorse messe a disposizione dalla Regione sul fronte del piano vaccinale e questa incertezza ci ha portato a non sottoscrivere l’accordo sulle Risorse Aggiuntive Regionali 2021 rinviando l’incontro.
Le problematiche descritte che hanno portate allo stato di agitazione, rilevano le profonde differenze che permangono fra l’area giuliana ed isontina dell’ASUGI a dimostrazione dei ritardi nell’applicazione della riforma sanitaria.

Il Segretario Generale Regionale UIL FPL FVG Il Segretario Regionale UIL FPL FVG MEDICI Luciano Bressan Stefano Vita