COMUNICATO STAMPA

Chiesto incontro in Prefettura per trovare una soluzione

GUARDIE GIURATE: TEMPI LUNGHI PER RINNOVI TITOLI UIL TuCS UDINE LANCIA L’ALLARME

Sappa: “Senza i rinnovi, i lavoratori non possono operare. Costretti a smaltire ferie e permessi. Chi non ne ha più resta a casa senza retribuzione”.

“A causa di alcuni ritardi amministrativi, la Prefettura fa fatica a rinnovare i titoli (porto d’armi e decreto) delle guardie giurate. Ciò comporta che i lavoratori, pur consegnando le pratiche con i 3 mesi di anticipo previsti per legge, non riescono ad avere i rinnovi in tempo e non possono operare”.

E’ il segretario provinciale della UIL TuCS di Udine Andrea Sappa a manifestare “estrema preoccupazione” per la situazione. Per questo motivo lunedì 10 settembre, la UIL TuCS di Udine ha chiesto un incontro con il Prefetto “per capire la situazione, organizzare il lavoro e proporre alcune soluzioni nel rispetto delle normative”. L’organizzazione sindacale resta in attesa di una convocazione.

“Siamo preoccupati perché il problema va avanti da qualche tempo – spiega il segretario Sappa  -. In un paio di istituti c’è il 10% della forza lavoro che è in attesa del rinnovo e non può operare. Ciò crea disagi a chi resta perché deve coprire i servizi facendo tante ore con un relativo problema di sicurezza. Oltre ai danni individuali subiti dai lavoratori che non hanno ottenuto il rinnovo. Non potendo operare – conclude Sappa – sono costretti a consumare ferie o permessi, se ne hanno. Altrimenti a rimanere a casa senza retribuzione e contribuzione, con relativo danno pensionistico”.

Udine, 19 settembre 2018